Norman Zarcone, il ricordo a sette anni dalla morte


Norman Zarcone, il ricordo a sette anni dalla morte
Didascalia: Norman Zarcone, il ricordo a sette anni dalla morte

A sette anni di distanza dalla tragica morte, oggi ci sarà una giornata in ricordo di Norman Zarcone, il ricercatore universitario morto suicida il 13 settembre 2010.

“Era il 13 settembre 2010 - ricorda il padre Claudio - quando Norman, due lauree con 110 e lode in Filosofia della Conoscenza e della Comunicazione e in Filosofia e Storia delle idee, dottorando il Filosofia del Linguaggio (senza borsa), musicista, compositore, giornalista e bagnino d’estate, decide di autoinfliggersi la morte per fare ascoltare la propria voce, per dire ‘no’ alle logiche  baronali, alle clientele, alle dinastie accademiche. Mio figlio è morto nel 2010, ma muore anche oggi, muore ogni giorno perché lo Stato, questo Stato nel quale credo e nel quale ha creduto Norman, troppo spesso diventa complice guardando da un’altra parte. Troppi silenzi, troppa ipocrisia di Stato - conclude - per un omicidio di Stato". 

 

Alle 10.45 sarà osservato un minuto di silenzio con la deposizione di una corona presso la Rotonda “Norman Zarcone” a Brancaccio, alla presenza del sindaco Leoluca Orlando. Alle 20 è previsto un concerto di musica rock “Per Norman, contro la mafia dei colletti bianchi e gli omicidi di Stato”. Si esibiranno gli 80’s Version by Club 469, Elektra e la Norman Zarcone Rock Orchestra.