Premio Francese, la cerimonia il prossimo 2 maggio


Premio Francese, la cerimonia il prossimo 2 maggio
Didascalia: Premio Francese, la cerimonia il prossimo 2 maggio

Conto alla rovescia per l’assegnazione del premio giornalistico nazionale intitolato a Mario e Giuseppe Francese, il cronista del Giornale di Sicilia ucciso dalla mafia il 26 gennaio 1979 e suo figlio. La cerimonia di premiazione dell’edizione numero 21 si svolgerà mercoledì 2 maggio al liceo classico “Vittorio Emanuele II” di Palermo. Il titolo della manifestazione sarà “Libertà di stampa sotto attacco”.

In un periodo particolarmente complesso, molto difficile per la libertà di stampa, in Italia e nel mondo, il premio di giornalismo Francese – organizzato dall’Ordine dei Giornalisti di Sicilia con l’associazione Uomini del Colorado e in collaborazione con Libera – si ripropone come baluardo dell’informazione libera. E lo fa, mantenendo viva la memoria, e consegnando il premio intitolato a Mario Francese a una personalità che si è particolarmente distinta nel campo delle inchieste e quello intitolato a Giuseppe Francese a un giornalista Under 36 (l’età alla quale il figlio del cronista del Giornale di Sicilia morì). Nel corso della cerimonia, che quest’anno sarà presentata dai giornalisti Marina Turco e Roberto Leone, saranno anche consegnati dei riconoscimenti speciali a quattro colleghi siciliani che si sono particolarmente distinti per la propria attività professionale.

 

Per il quinto anno di fila il Premio Francese di giornalismo si apre alle scuole superiori, le cui adesioni sono aumentate. Sono otto (contro i cinque dell’anno scorso) gli istituti che in Sicilia hanno aderito allo Spazio riservato agli studenti: sei a Palermo, il liceo Benedetto Croce, il liceo classico Vittorio Emanuele II, il liceo psicopedagogico Regina Margherita, il liceo classico Umberto I, il liceo classico internazionale Giovanni Meli, il liceo scientifico Stanislao Cannizzaro, il Don Bosco Ranchibile, uno a Corleone, l’istituto Don Giovanni Colletto e uno a Siracusa (città natale di Mario Francese), il liceo classico Tommaso Gargallo. I ragazzi, dopo aver partecipato ad alcuni incontri con giornalisti, hanno preparato i racconti di storie positive di riscatto sociale, attraverso articoli, video, reportage fotografici, inchieste. La commissione per le scuole premierà i lavori di maggior valore giornalistico.