Al via la dodicesima edizione del premio giornalistico “Gaspare Barbiellini Amidei”


Al via la dodicesima edizione del premio giornalistico “Gaspare Barbiellini Amidei”
Didascalia: Al via la dodicesima edizione del premio giornalistico “Gaspare Barbiellini Amidei”

Da oggi e fino al 15 giugno sono aperte le iscrizioni alla dodicesima edizione del premio giornalistico Gaspare Barbiellini Amidei, rivolto ai giovani giornalisti sotto i 35 anni che abbiano saputo raccontare l’Italia e l’Europa contemporanee con gli occhi di chi si affaccia alla professione.

Per il 2019 il Premio è rivolto ai servizi giornalistici pubblicati o trasmessi su testate italiane e della Svizzera italiana tra il 1 gennaio 2018 e il 15 giugno 2019, che abbiano riguardato: “Europa anno zero. Lavoro, diritti, sicurezza, burocrazia, povertà e immigrazione al tempo del cambiamento climatico, del sovranismo, della globalizzazione”.

 

La giuria valuterà:

- il miglior articolo pubblicato su quotidiani, periodici e web;

- il miglior servizio radio-televisivo trasmesso da emittenti locali e nazionali.

 

Nella giuria nomi prestigiosi del giornalismo e della cultura:  

Bachisio Bandinu (professore universitario), Arrigo Benedetti (regista), Ulderico Bernardi (professore universitario), Ferruccio de Bortoli (Corriere della Sera), Alberto Brandani (Premio letterario Raffaello Brignetti - Isola d’Elba), Gabriele Canè (QN-Quotidiano Nazionale), Francesco Carrassi (La Nazione), Francesca Romana Ceci (Radio RAI 1), Giulia Cerasoli (Chi), Ilaria D’Amico (Sky), Giancarlo Dillena (Corriere del Ticino), Francesco Guidara (giornalista), Alfredo Macchi (News Mediaset), Claudio Magris (scrittore), Terry Marocco (Panorama), Ivo Mej (La 7), Massimo Nava (Corriere della Sera), Antonio Patuelli (Libro Aperto), Venanzio Postiglione (Corriere della Sera), Fulco Pratesi (giornalista), Gianni Riotta (La Stampa), Barbara Rizzo (attrice), Giangiacomo Schiavi (Corriere della Sera), Carlo Verdelli (Repubblica), Andrea Vianello (RAI 3).

Lucio Caracciolo (giornalista e saggista) è giurato speciale per l’edizione 2019.

Il premio giornalistico dedicato alla memoria e all’impegno di Gaspare Barbiellini Amidei è nato nel 2008 sotto l’alto patronato del presidente della Repubblica, con il patrocinio dell’Ordine nazionale dei giornalisti, dell’Ordine dei giornalisti del Lazio, della Federazione nazionale stampa italiana, dell’Associazione ticinese dei giornalisti e della Città di Lugano, con l’obiettivo di incoraggiare un giornalismo libero, innovativo e di qualità.

La partecipazione al Premio è interamente on line attraverso il sito www.barbielliniamidei.it La cerimonia di premiazione si svolgerà all’Isola d’Elba tra luglio e agosto 2019.

 

Per informazioni: premio@barbielliniamidei.it; www.barbielliniamidei.it